la sua scrivania è uno spazio che si è ritagliata in un corridoio luminoso:”l’ho dipinta di giallo esono felice di avere un posto in cui scrivere (Laura Rosato, Internazionale 1130)

Advertisements