Mia madre aveva delle idee preconcette. Diceva con fermezza che bisognava diffidare delle persone brune e di tutte le persone con gli occhi neri. Inutile dire che lei era bionda. Di più, era convinta che le razze latine, dallo sguardo cupo, sono eccessivamente suscettibili, traditrici e sanguinarie. Più volte m’aveva raccontato delle storie strane ed orribili. Mi ricordavo questo: quando si offende un italiano, anche leggermente e senza la minima intenzione, prima o poi si vendicherà, “pugnalandoti alla schiena”. Era la sua espressione favorita. (Jack London – autobiografia alcoolica)

Advertisements