Tags

, , , , ,

quando i romani attaccarono la città per terra e per mare, i Siracusani rimasero muti di paura.. Ma allorchè Archimede cominciò a mettere in azione le sue macchine… i Romani ebbero l’impressione di ocmbattere contro degli Dei, che riversavano su di loro infiniti dannisenza essere visti (Plutarco)

“i Romani erano a tal punto spaventati che se vedevano  una cordicella o  un legno sporgersi un poco dalle mura della città, si davano alla fuga gridando che c’era qualche marchingegno manovrato da Archimede”

Advertisements