Tags

, ,

L’unico rilievo verticale in zona è la rovina della Anhalter Bahnhof. Rovine auguste, rottami aulici, potenti, della più importante stazione ferroviaria del trapassato Impero Germanico III, l’accesso a Berlino per cento treni giornalieri dal Sud. Resta eretta e pericolante solo la facciata anteriore, il frontone per l’entrata, con i rosoni e le arcate sopravvissute. Sul profilo superiore, cornacchie e colombi si disputano il panorama schiamazzando, esenti da qualsiasi risentimento storico. I mattoncini ottocenteschi sono ancora traforati dagli spezzoni delle bombe, le colonne sono ingentilite da capitelli corinzi con le foglie d’acanto. Doveva essere una bella architettur
a

Advertisements